Sorelle d’Italia

Cartaceo 15,00 - Digitale 0,00

Sorelle d’Italia offre una riflessione critica sul contributo che poetesse e scrittrici di diverse epoche hanno dato alla costruzione del discorso identitario nazionale. Sempre relegata ai margini del canone, la produzione poetica e romanzesca delle donne, fin dalla prima modernità, ha concorso a definire il concetto di identità nazionale, declinandosi di volta in volta in modo diverso. I saggi raccolti in questo studio tracciano una linea d’indagine che mostra come la voce delle donne si sia confrontata con una materia comunemente ritenuta di pertinenza maschile, quale quella politica e civile, dialogando, talvolta in modo conflittuale, con il discorso dominante, e restituendo prospettive formali e culturali alternative.

Svuota

Descrizione

Sorelle d’Italia offre una riflessione critica sul contributo che poetesse e scrittrici di diverse epoche hanno dato alla costruzione del discorso identitario nazionale. Sempre relegata ai margini del canone, la produzione poetica e romanzesca delle donne, fin dalla prima modernità, ha concorso a definire il concetto di identità nazionale, declinandosi di volta in volta in modo diverso. I saggi raccolti in questo studio tracciano una linea d’indagine che mostra come la voce delle donne si sia confrontata con una materia comunemente ritenuta di pertinenza maschile, quale quella politica e civile, dialogando, talvolta in modo conflittuale, con il discorso dominante, e restituendo prospettive formali e culturali alternative.

Informazioni aggiuntive

Tipologia

Cartaceo, PDF

Curatore-Curatrice

Chiara Natoli, Rosalia Raineri

Data di pubblicazione

Giugno 2020

Editore

PUP

ISBN

9788855091541, 9788855091558

Pagine

160