Novom Aliquid Inventum

Cartaceo 20,00 - Digitale 0,00

Il teatro antico è insieme uno dei lasciti più significativi della cultura greca e latinaA,A?ed un nostro patrimonio, perch&eacute conserva vitalità e freschezza straordinarie,A,A?parlando oggi più che mai al nostro presente: si moltiplicano le stagioniA,A?drammatiche dedicate alle scene greco-romane; si succedono senza sosta leA,A?rivisitazioni e le trasmigrazioni di genere e di codice di pièces tragiche e comiche

Svuota

Descrizione

Il teatro antico è insieme uno dei lasciti più significativi della cultura greca e latina ed un nostro patrimonio, perché conserva vitalità e freschezza straordinarie, parlando oggi più che mai al nostro presente: si moltiplicano le stagioni drammatiche dedicate alle scene greco-romane; si succedono senza sosta le rivisitazioni e le trasmigrazioni di genere e di codice di pièces tragiche e comiche; è sensibilmente cresciuta e maturata l’attenzione critica ai testi teatrali nel campo degli studi di antichistica. Proprio in questo ricco e variegato panorama di interessi si colloca una parte significativa dell’attività scientifica di Gianna Petrone, che ha inteso innanzitutto esplorare la complessità della scrittura teatrale antica e le sue molteplici possibilità, con particolare riguardo per la drammaturgia latina tanto nella sua fitta trama di rapporti con quella greca quanto nelle esperienze di riappropriazione e di riscrittura nell’ambito delle letterature europee. Il volume raccoglie quindici saggi critici di amici e colleghi, che vogliono in tal modo dedicare un omaggio a Gianna in occasione del suo recente pensionamento, certi che proprio un quadro di riflessione sul teatro antico possa costituire un dono gradito ed un invito a proseguire su questo versante di studi.

Informazioni aggiuntive

Tipologia

Cartaceo, PDF

Curatore-Curatrice

Alfredo Casamento, Maurizio Massimo Bianco

Data di pubblicazione

Agosto 2018

Editore

PUP

ISBN

9788831919616, 9788831919623

Pagine

298