Il bisogno di fotografare

Cartaceo 15,00 - Digitale 0,00

La proliferazione e l’ubiquità delle immagini pongono in maniera pressante la questione del loro senso e del tipo di esperienze cui danno luogo. Tuttavia la loro quantità, certamente eccessiva, non placa il bisogno che abbiamo di produrle, di condividerle e di sfruttare sino in fondo la loro capacità di rendere conto della contemporaneità. La fotografia è certamente una delle forme mediali che più ha contribuito alla costituzione di un ecosistema digitale. Ciò che è in gioco non è infatti semplicemente la natura delle immagini fotografiche ma più in generale la ristrutturazione del reale attraverso la mediazione del digitale. Il volume propone un’estetica della fotografia a partire delle più recenti acquisizioni della Visual Culture contemporanea che negli ultimi anni si è spesso interrogata sul desiderio delle immagini.

Svuota

Descrizione

La proliferazione e l’ubiquità delle immagini pongono in maniera pressante la questione del loro senso e del tipo di esperienze cui danno luogo. Tuttavia la loro quantità, certamente eccessiva, non placa il bisogno che abbiamo di produrle, di condividerle e di sfruttare sino in fondo la loro capacità di rendere conto della contemporaneità. La fotografia è certamente una delle forme mediali che più ha contribuito alla costituzione di un ecosistema digitale. Ciò che è in gioco non è infatti semplicemente la natura delle immagini fotografiche ma più in generale la ristrutturazione del reale attraverso la mediazione del digitale. Il volume propone un’estetica della fotografia a partire delle  più recenti acquisizioni della Visual Culture contemporanea che negli ultimi anni si è spesso interrogata sul desiderio  delle immagini.

Informazioni aggiuntive

Tipologia

Cartaceo, PDF

Autore

Emanuele Crescimanno

Data di pubblicazione

Luglio 2019

Editore

PUP

ISBN

978-88-5509-032-2, 978-88-5509-035-3

Pagine

126