Viollet-le-Duc e Les Sarrasins

0,00

Quando Eugène Viollet-le-Duc pubblica l’ Histoire de l’habitation humaine nel 1875 la sua parabola esistenziale e professionale sta volgendo alla fine. L’anno precedente aveva abbandonato polemicamente la carica di Ispecteur g&eacutenerA?A?l du Comit&eacute des cultes, poich&eacute nel clima di rigorismo cattolico che si stava affermando dopo la caduta del Secondo Impero, la sua aperta posizione di agnostico e anticlericale non era più compatibile con il ruolo di ispettore generale degli edifici diocesani; ma in generale la nuova situazione politica non gli era favorevole: nonostante le sue idee repubblicane, la sua compromissione professionale con il regime precedente lo rendevano inviso alle nuove istituzioni governative.

Svuota

Descrizione

Quando Eugène Viollet-le-Duc pubblica l’ Histoire de l’habitation humaine nel 1875 la sua parabola esistenziale e professionale sta volgendo alla fine. L’anno precedente aveva abbandonato polemicamente la carica di Ispecteur génerál du Comité des cultes, poiché nel clima di rigorismo cattolico che si stava affermando dopo la caduta del Secondo Impero, la sua aperta posizione di agnostico e anticlericale non era più compatibile con il ruolo di ispettore generale degli edifici diocesani; ma in generale la nuova situazione politica non gli era favorevole: nonostante le sue idee repubblicane, la sua compromissione professionale con il regime precedente lo rendevano inviso alle nuove istituzioni governative.
In verità, se volgiamo uno sguardo più generale alla vicenda personale e professionale di Viollet-le-Duc scorgiamo una storia fatta sì di grandi successi, ma anche di aspri conflitti e di irrisolte contraddizioni, per cui spesso fu avversato dai suoi contemporanei: vittorie e sconfitte si intrecciarono in un altalena continua di vicissitudini, in cui il successo professionale ed intellettuale fu sempre attraversato da contrasti e ambiguità.

Informazioni aggiuntive

Tipologia

PDF

Autore

Maria Sofia Di Fede

Data di pubblicazione

Agosto 2019

Editore

PUP

ISBN

978-88-5509-068-1

Pagine

84